A+ A A-

Papervision3D - Le Primitive In evidenza

logoPV3DSe avete familiarità con i software di modellazione 3D quali Maya, 3D Studio Max, o CINEMA 4D, è senza dubbio che sappiate che programmi come questi di solito hanno un serie di primitive built-in . Primitive sono forme geometriche di base come il piano, la sfera e il cubo. Nella maggior parte dei programmi di modellazione 3D si possono facilmente aggiungere primitive nella scena facendo clic e trascinandole e, se volete, si possono modificare. in questo le primitive funzionano come i mattoncini delle costruzioni rispetto ai modelli avanzati. Le potreste anche creare voi stessi, ma le primitive incluse nei programmi software 3D decisamente rendono la vita più facile per il modellatore.


Anche Papervision3D ha  una serie di forme primitive. Sebbene non sia possibile fare clic e trascinarle sul palco, siccome Papervision3D non è un programma software con un interfaccia grafica utente, vengono in aiutoe quando avete bisogno di forme di base nell'applicazione.
Modificare le primitive in Papervision3D è più difficile che nei software di modellazione 3D, perché non vi è alcuna interfaccia utente. Tuttavia, lavorando con modelli più complessi è possibile, siccome Papervision3D consente di importare modelli che sono stati fatti in software di modellazione 3D. Daremo un'occhiata a modelli esportati da un software 3D e la loro importazione in Papervision3D nel prossimamente.
In questo articolo spenderemo un po' di tempo per approfondire la nostra comprensione di vertici e triangoli, gli elementi di base di ogni oggetto 3D. Poi, seguiremo un esempio per ogni primitiva, esaminando come crearne uno e come aggiungerla alla propria scena. Poi parleremo di come è possibile aggiungere oggetti come figli di oggetti padre invece di aggiungerli direttamente alla scena. Infine, costruiremo un esempio che dimostri come utilizzare ciò di cui abbiamo discusso.

Prima di creare qualsiasi delle sette primitive, daremo uno sguardo più attento a ciò che costituisce un oggetto 3D. Verranno inoltre brevemente illustrati i processi che trasformano i dati di un oggetto 3D in una immagine bidimensionale, conosciuto come la pipeline di rendering.

Gli elementi di base degli oggetti 3D

Nella nostra vita quotidiana non è difficile immaginare la terza dimensione, poichè siamo parte di essa. Sullo schermo del computer, il 3D è diverso perché uno schermo ha solo 2 dimensioni. Andiamo a familiarizzare con l'illusione della terza dimensione su uno schermo bidimensionale.

Vertici

In geometria 3D, ogni oggetto è costituito da un gruppo di vertici (singolare: vertice). Un vertice è un punto nello spazio 3D. Quando si definisce la posizione di uno sprite in Flash, si imposta su due assi, l'asse x e l'asse y. Un vertice ha una terza coordinata sull'asse z. L'ordine delle coordinate in 3D è sempre x, y, z.

Triangoli

I vertici uniti da una linea formano dei triangoli, noti anche come facce, o facce triangolari, in modo che ogni triangolo sia composto da tre vertici. Altri programmi 3D a volte consentono di creare facce che sono costituite da quattro vertici, note anche come le facce quadrate, ma Papervision3D gestisce solo triangoli. I vertici definiscono la forma del triangolo e poichè hanno coordinate x, y, z, è possibile fare la faccia del triangolo su qualsiasi direzione lungo i tre assi. Quando si disegnano triangoli multipli e si posizionanoi accanto l'un l'altro nello spazio 3D, è possibile creare tutti i tipi di forme. Così in Papervision3D questa forma è indicata come mesh triangolare. Con la creazione di una mesh si crea un oggetto 3D.

vertici

 

Iformal disegno seguente mostra la stessa mesh triangolare come nella figura precedente, ma l'abbiamo prolungata di un altro paio di triangoli con un angolo di 90 gradi. Anche se tutti i vertici e i triangoli sono disegnati su uno schermo 2D, dà l'illusione di un oggetto 3D che ha larghezza, altezza e profondità.


Se si ha familiarità con la modellazione 3D, ci si potrebbe chiedere circa il ruolo della poligoni in Papervision3D. Nella maggior parte dei programmi 3D, un poligono è definito come una superficie piana, che ha almeno quattro angoli ed è composto da due o più triangoli. Papervision3D non conosce i poligoni in quanto tali; per esempio, non include una classe Poligono. In realtà, l'unico poligono supportato in Papervision3D sono i triangoli o i poligoni triangolari.
Impostando le coordinate x, y, z dei vertici possiamo dire a Papervision3D come proiettarle sul nostro schermo 2D in modo che l'illusione della profondità venga generato. in altre parole, Papervision3D sa rappresentare forme tridimensionali su un piano bidimensionale.
Nella libreria di Papervision3D, la classe Vertices3D si occupa di creare i vertici per noi e la classe TriangleMesh3D gestisce la creazione di oggetti 3D in vertici e triangoli. Come vedremo tra un po', questo ci rende molto facile creare primitive.
Mentre i vertici definiscono la forma dell'oggetto, i triangoli sono le forme su cui si mettono i materiali, che variano da un semplice colore a bitmap e anche a un video.
Papervision3D comprende tutti i tipi di classi per applicare i materiali, generando interessanti oggetti realistici.

Ultima modifica ilLunedì, 25 Giugno 2012 21:15
Vota questo articolo
(0 Voti)
Torna in alto